24,99 €
inkl. MwSt.

Versandfertig in über 4 Wochen
  • Broschiertes Buch

Dopo aver ottenuto la libertà e l'indipendenza, ci si aspetterebbe un risarcimento e una riconciliazione rispetto alle ingiustizie del passato. Non è stato così in Sudafrica. La disumanizzazione, l'emarginazione e l'oppressione delle lingue indigene nel Paese continuano senza sosta. Questo studio esamina brevemente le sfide per lo sviluppo e il potenziamento di queste lingue, in particolare dell'isiXhosa. Vengono esplorati i vari tentativi di incoraggiare il loro uso e migliorare il loro status e vengono evidenziati alcuni fattori che contribuiscono al loro fallimento. Sono state offerte anche…mehr

Produktbeschreibung
Dopo aver ottenuto la libertà e l'indipendenza, ci si aspetterebbe un risarcimento e una riconciliazione rispetto alle ingiustizie del passato. Non è stato così in Sudafrica. La disumanizzazione, l'emarginazione e l'oppressione delle lingue indigene nel Paese continuano senza sosta. Questo studio esamina brevemente le sfide per lo sviluppo e il potenziamento di queste lingue, in particolare dell'isiXhosa. Vengono esplorati i vari tentativi di incoraggiare il loro uso e migliorare il loro status e vengono evidenziati alcuni fattori che contribuiscono al loro fallimento. Sono state offerte anche alcune raccomandazioni provvisorie e la strada da percorrere. Questo libro può essere di grande utilità per chi intende lavorare sulle lingue indigene del Sudafrica.
Autorenporträt
Arthur Phumzile Sotashe es profesor de lenguas africanas en la Universidad de Sudáfrica. Su interés se centra en la política y la planificación lingüísticas en la medida en que afectan al isiXhosa. Otros temas de su interés son las metodologías descolonizadoras, las metodologías indígenas, la colonialidad de la lengua.