30,99 €
inkl. MwSt.
Versandfertig in 6-10 Tagen
Entspannt einkaufen: verlängerte Rückgabefrist1) bis zum 15.01.2023
15 °P sammeln
  • Broschiertes Buch

In Algeria, le aree montane coprono 8,71 milioni di ettari, pari al 3,66% del territorio nazionale. La foresta, con i suoi 3 milioni di ettari, occupa un posto importante a livello ambientale, socio-economico e culturale. Quest'area è composta da 711 comuni in 34 wilaya che rappresentano il 65% dello spazio nella regione settentrionale e ai margini delle alte pianure steppose del Paese. Occupa una superficie agricola utile di oltre 3,4 milioni di ettari (40,25% della SAU nazionale). L'olivo che caratterizza questa regione rappresenta più della metà della superficie delle piantagioni di frutta. …mehr

Produktbeschreibung
In Algeria, le aree montane coprono 8,71 milioni di ettari, pari al 3,66% del territorio nazionale. La foresta, con i suoi 3 milioni di ettari, occupa un posto importante a livello ambientale, socio-economico e culturale. Quest'area è composta da 711 comuni in 34 wilaya che rappresentano il 65% dello spazio nella regione settentrionale e ai margini delle alte pianure steppose del Paese. Occupa una superficie agricola utile di oltre 3,4 milioni di ettari (40,25% della SAU nazionale). L'olivo che caratterizza questa regione rappresenta più della metà della superficie delle piantagioni di frutta. L'indice di sviluppo economico rurale (REDI) è basso rispetto all'indice di sviluppo umano e sociale (HSI), il che spiega il significativo esodo rurale nella regione (il 23,22% dei comuni è respinto dall'immigrazione). L'indice di partecipazione femminile (WPI) calcolato in 462 comuni di montagna rimane moderato. Per quanto riguarda l'Indice di Sviluppo Rurale e Sostenibile (IDRD) rimane accettabile, a conferma dei notevoli sforzi dello Stato in termini di investimenti volti a migliorare le condizioni di vita delle popolazioni di montagna attraverso il PPDRI.
Autorenporträt
Dr. Boussad BELKHEIR, investigador del INRAA, Master de Investigación A y Director de la División de Gestión de Sistemas Agrícolas de Montaña. Está especialmente interesado en la nutrición animal, los recursos genéticos animales de bajo número, la producción de leche de rumiantes y los sistemas de cría en las zonas de montaña argelinas.