27,99 €
Versandkostenfrei*
inkl. MwSt.
Versandfertig in 6-10 Tagen
14 °P sammeln
  • Broschiertes Buch

La qualità sostenibile delle acque sotterranee è diventata una preoccupazione importante per i paesi basati sull'agricoltura. La Tunisia, come i paesi del sud del bacino mediterraneo, sta affrontando sfide senza precedenti di gestione dell'acqua legate alle risorse idriche limitate (ricostituzione delle falde e degrado della qualità) e le probabili conseguenze sulla salinizzazione del suolo, la produzione agricola e il degrado del territorio. Questa situazione solleva la preoccupazione della sostenibilità della coltivazione della palma da satira, che rappresenta un'importante risorsa…mehr

Produktbeschreibung
La qualità sostenibile delle acque sotterranee è diventata una preoccupazione importante per i paesi basati sull'agricoltura. La Tunisia, come i paesi del sud del bacino mediterraneo, sta affrontando sfide senza precedenti di gestione dell'acqua legate alle risorse idriche limitate (ricostituzione delle falde e degrado della qualità) e le probabili conseguenze sulla salinizzazione del suolo, la produzione agricola e il degrado del territorio. Questa situazione solleva la preoccupazione della sostenibilità della coltivazione della palma da satira, che rappresenta un'importante risorsa socio-economica nel sud-ovest del paese. Mantenere la produttività della terra, promuovere la gestione dell'acqua, prevedere il degrado del suolo agricolo e migliorare la tolleranza al sale delle colture coltivate sono le sfide principali per queste regioni. Sono stati applicati approcci integrati di vari indici di qualità dell'acqua d'irrigazione e analisi geostatistiche accoppiati con indagini sul campo e indagini agricole per valutare l'evoluzione dei parametri chiave che influenzano lo sviluppo della palma da dattero in modo sostenibile. I risultati di questa ricerca indicano un aumento dei rischi di alcalinizzazione e di dispersione del suolo attraverso l'aumento di SAR, ESP e Na%.
Autorenporträt
Dhaouadi Latifa es investigadora en el Centro Regional de Investigación en Agricultura de Oasis (Túnez) desde 2009. Tiene publicaciones científicas relacionadas con la gestión del riego en las condiciones de los oasis. Ha sido coordinadora y miembro de acciones y proyectos. También es consultora internacional en gestión del riego y productividad del agua.